Insegnanti / Professori

Novità, idee, giochi, matematica vera e matematica falsa, parte che non ci sono sui libri...

Si tratta di un ciclo di conferenze atte a far vedere e sperimentare metodi diversi per l’insegnamento della matematica in modo diverso dalla didattica formale. Si tratta infatti di didattica informale, tipicamente interattiva, ludica, ritmica e che usa moltissimo la “ri-scoperta” dei contenuti. Vengono comunicati i contenuti spiegati a fondo, le cose da comunicare, le regole e i consigli  per come farlo in modo diverso e sopratutto metodi di progettazione. Il risultato viene fatto privare direttamente come prima esperienza e come obbiettivo finale vengono progettate nuove attività ludiche interattive e messe in opera.

È importantissimo che ci sia un impegno per capire cosa possa essere, e cosa posare un animatore scientifico e soprattutto vedere le parti che possono essere “prese in prestito” per l’insegnamento scolastico regolare. L’animatore scientifico è qualcuno che comunica la matematica in modo diversi dalla scuola, sia come contenuti, ma sopratutto come modalità: come se fosse su un palcoscenico e si deve dare una interpretazione a teoremi e postulati, recitare equazioni. L’attenzione crescerà moltissimo e si comunica a usare un ritmo.

Altra cosa da sfruttare è mettere le persone davanti a problemi: in questo modo la curiosità e la voglia di risolvere verranno fuori e, piano piano, capiranno che la matematica è utile anche per la vita quotidiana, la cosa importante è capire come fare a confrontarsi con il “Probelm Solving”: trucchi e modalità per arrivare alle soluzioni.

Vengono svolte diverse lezioni e si cerca di progettare il ciclo in base alle esigenze. Ecco un esempio di ciclo progettato rispettando gli equilibri e inserendo anche alcune sessioni di laboratori didattici interattivi.

Tanti, tanti, tanti giochi

Altra cosa da sfruttare è mettere le persone davanti a problemi: in questo modo la curiosità e la voglia di risolvere verranno fuori e, piano piano, capiranno che la matematica è utile anche per la vita quotidiana, la cosa importante è capire come fare a confrontarsi con il “Probelm Solving”: trucchi e modalità per arrivare alle soluzioni.

Vengono svolte diverse lezioni e si cerca di progettare il ciclo in base alle esigenze. Ecco un esempio di ciclo progettato rispettando gli equilibri e inserendo anche alcune sessioni di laboratori didattici interattivi.

  • Laboratorio didattico interattivo con insegnanti come utenti.
  • Base teorica sull’animazione scientifica, la comunicazione, la divulgazione e la didattica.

  • Progettazione di laboratori didattici interattivi e elementi di didattica informale. Progettazione di attività originali.

  • Laboratorio didattico interattivo con gli insegnanti come animatori scientifici.

SCUOLA: INSEGNANTI / PROFESSORI

> SCUOLA - INSEGNANTI / PROFESSORI
contact@giovannifilocamo.com
Come vuoi tu!

Come vuoi tu! X ore + Y con i ragazzi In questa pagina viene fatta una descrizione abbastanza dettagliata di

Leggi Tutto »